Scialocco

May 13, 2011

Solidarietà

Filed under: Caritas pelosa,Poetic Justice — Shylock @ 6:24 PM
Tags: ,

«Non volevamo lasciargli dentro niente, magari per farne godere una famiglia di rom, come è successo alla signora del piano di sotto».

There are many things that we would throw away if we were not afraid that others might pick them up.”

Advertisements

February 14, 2011

C’è a chi gli zingari piaccion così

Filed under: Caritas pelosa,τέχνη [techne] — Shylock @ 4:31 PM
Tags: ,

Sofisticati obiettivi
frugano compiaciuti
nei laidi e sudici anfratti
dove crescono gli accattoni
d’oggi e i predoni di domani
madri bambine che
perpetueranno la stirpe
c’è a chi gli zingari piaccion così
miseria patinata
trionfo dell’estetica
del bambinello sozzo e smunto
pedofilia radical chic.*

* Prima d’inalberarvi rispondete:
fareste vivere i vostri bambini
in mezzo alla sporcizia ed al degrado?
Certo che no: non sono mica zingari.

February 11, 2011

La via tozziana al multiculturalismo

Zingaro
voglio vivere
come te
andare pisciare
dove mi pare
non come me
e quando
trovi uno spiazzo
nella città
montare
la giostra e il disco
di un anno fa.

Zingaro
senti l’ossido
di che sa
attento
a non ammalarti
di civiltà
tua moglie
col parrucchiere
è quel che vuoi
la scuola
ti ruba i figli
e non son più tuoi.

Fare la pipì sul muro, in un giardino, per strada, dove capita insomma… lo trovo un atto così naturale e liberatorio. I gabinetti sono buoni solo per farci della politica.

February 10, 2011

S’è sparsa già la voce

S’è sparsa già la voce
che sono forcaiolo
messaggio (ad occhio e croce)
di provetto armaiolo
di certo non mi nuoce
più che neo od orzaiolo
né più di quanto lece
sincerità a Maiolo
e a meditar m’induce
sul Sangue e il sacro Suolo
non che io segua il Duce
sto valutando il duolo
se sparger giusto sia
lo Primo per Secondo
difender; retta via
non sempre a questo mondo
mostra segreteria:

Sono T. M.
se t’interessa il discorso
del corso
con la pistola
fatti vivo
ciao.

December 11, 2010

WikiZingarate

Filed under: Caritas pelosa — Shylock @ 7:28 PM
Tags: ,

Notizia clamorosa a WikiLeaks:
gli zingari hanno ville e macchinoni
ma falsi storpi, bimbi ed altri freaks

per strada vanno a rompere i coglioni
e a derubar talora gente onesta
che non ti scappi detto ‘lazzaroni,

che razza di giustizia è mai questa
nullatenenti con pubbliche case’
se’l pensi sei razzista e qualunquista

ti chiameran novello Hitler quasi
in fondo la morale è la solita
veneto polentone, paga e tasi

ripete multiculti trista accolita
per questo non sorprende, è naturale
che a udir la stessa solfa ormai si vomita

e tanta xente la sà roto ‘e bale.

October 26, 2010

Causa&Effetto

Filed under: Caritas pelosa,haiku — Shylock @ 7:55 PM
Tags: ,

Causa&Effetto:
cultura tutelata,
moglie comprata.

Legge regionale 22 dicembre 1989, n. 54 (BUR n. 70/1989) [sommario] [RTF]
INTERVENTI A TUTELA DELLA CULTURA DEI ROM E DEI SINTI.
Art.1 – (Finalità generali).
1. La Regione del Veneto intende tutelare con forme apposite di intervento la cultura dei Rom e dei Sinti, ivi compreso il diritto al nomadismo e alla sosta all’interno del territorio regionale.
Art. 2 – (Forme di intervento).
1. Le finalità di cui all’articolo 1 sono perseguite attraverso:
a) l’erogazione dei contributi ai comuni, loro consorzi, comunità montane per la realizzazione e la gestione di campi sosta appositamente attrezzati;
b) agevolazioni per il reperimento e/o l’acquisto dell’alloggio ai Rom e ai Sinti che preferiscano adottare la vita sedentaria;
c) l’erogazione di contributi ai comuni, loro consorzi, comunità montane, enti gestori di attività di formazione professionale, istituti, enti e convitti, per l’attivazione di iniziative di istruzione per i Rom e i Sinti, con particolare riguardo per i bambini in età scolare, nonché di formazione professionale;
d) iniziative di sostegno dell’attività di artigianato e di altri mestieri tipici della cultura dei Rom e dei Sinti.
2. In caso di mancata richiesta o utilizzazione dei fondi assegnati dalla Regione ai soggetti individuati ai sensi del presente articolo, la Giunta della Provincia competente è delegata, previa diffida, a sostituirsi al Comune interessato per la realizzazione delle previste iniziative.
Art. 3 – (Campi sosta).
1. Il campo-sosta deve avere una superficie non inferiore a 2.000 mq. e non superiore a 4.000 mq.
2. Per comunità più ridotte e residenti per lunghi periodi dell’anno in un comune del Veneto, possono, quando particolari circostanze lo richiedano, essere ammessi campi sosta che prevedano superfici inferiori ai 2.000 mq.
3. Il campo-sosta deve essere dotato di servizi igienici, prese idriche, impianto per l’allacciamento all’energia elettrica e di tutte le attrezzature idonee a garantire le normali condizioni di vita.
[…]
Art. 7 – (Forme di contributi).
1. Per le iniziative e le attività previste dalla presente legge, la Regione prevede l’erogazione di contributi:
a) per l’acquisto dell’area di cui ai commi 1 e 2 dell’articolo 3, fino al cento per cento della spesa;
b) per le spese di cui ai commi 3 e 4 dell’articolo 3, fino al cento per cento della spesa;
c) per le iniziative di cui all’articolo 5, fino al cento per cento della spesa;
d) per le iniziative di cui all’articolo 6 fino al cento per cento della spesa, sia di carattere annuale che pluriennale.
[…]
Art. 15 – (Dichiarazione d’ urgenza).
1. La presente legge è dichiarata urgente ai sensi dell’articolo 44 dello Statuto ed entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

La giovanissima era stata rapita dal clan famigliare per darla in sposa al proprio primogenito 15enne dopo che i genitori della ragazzina avevano accettato il matrimonio in cambio di denaro e della promessa di una vita migliore, ma a patto che questo venisse celebrato al compimento della maggiore età dei due giovanissimi. Dopo un viaggio allucinante, narcotizzata dopo averle fatto tingere i capelli e con delle lenti a contatto colorate perché assomigliasse alla foto del passaporto falso con cui veniva fatta espatriare, gli zii del ragazzino hanno costretto la 15enne ad indossare un abito da sposa nella toilette di un’area di servizio e poi l’hanno portata nel campo nomadi pisano dove è stato celebrato il «matrimonio».
GLI STUPRI – Nei giorni successivi la ragazza è stata costretta ad un rapporto sessuale con il suo sposino mentre gli anziani della famiglia erano appostati fuori dalla baracca in attesa che l’atto, a cui la giovanissima non voleva sottoporsi, fosse consumato per poi esporre «in pubblico» il lenzuolo macchiato di sangue che comprovasse la perdita della verginità della ragazzina. Secondo quanto riferiscono gli investigatori della Squadra Mobile pisana, da maggio la ragazzina è stata schiavizzata e segregata dalla famiglia dello sposo, che non le permetteva di lasciare il campo.

Create a free website or blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: